•  
  •  
La nostra storia inizia.

Proposta legge elettorale italiana di modello svizzero.

Riferendomi sulle proposte dei nostri dirigenti prima per una legge, modello Francese poi modello Tedesco ripetuto da recente dal nostro segretario Bersani.
Seguendo le difficoltà della politica italiana; i plurimi governi non raggiungono la scadenza del loro mandato, da diversi anni penso, tanto vale proporre una legge elettorale modello Svizzero.

Si tratta di una legge elettorale per la democrazia diretta che stabilisce ogni anno solare il presidente a turno :

  1. I ministri eletti dai vari partiti maggioritari sono presidente del consiglio a turno.
  2. I consiglieri delle regioni assessori, sono presidente della Giunta a turno.
  3. I consiglieri dei comuni assessori, sono sindaci a turno.

Per coloro che riflettono su questa proposta; il PD sulle nostre basi già ben radicate potrà evolversi ad un merito maggiore di democrazia. Inoltre l'Italia darebbe uno stimolo maggiore alla stessa Svizzera, in seguito da estendersi a livello mondiale.

Porto all'attenzione di tutti :

  1. Il prezzo per eleggere un presidente.
  2. Da considerare che un uomo ha i suoi limiti di energia.
  3. Domina per ambizione ed interesse di denaro.
  4. Il prezzo per tirarli fuori dal potere.

L'idea nasce :

Negli anni 1980 all'epoca, ero presidente della (FEAM) Federazione Europea delle Associazioni Molisane, persisteva il mancato rapporto tra Regione Molise ed emigrazione.

Infatti nel Molise sistematicamente ogni anno solare rinnovavano la Giunta Regionale, i vari Assessori all’Emigrazione annunciavano la crisi già al sesto mese, dicevo loro; per evitare perdite di tempo e squilibri per governare, costituite una legge tipo Svizzero.

A Montecilfone (Campobasso) (mio paese d'origine) vale ricordare un esperienza di coalizione- civica destra e sinistra 2 sindaci si sono alternati, sono state realizzate opere pubbliche utili “ cito un esempio la realizzazione della rete del metano” trascurate dalle amministrazioni precedenti.

A Ginevra il 14 aprile 2012 con Cirino CALTABIANO Presidente dei garanti PD Svizzera, abbiamo trasmesso tale proposta ai deputati e senatore del PD in Svizzera.

Ho avuto opportunità di parlare, con amici e compagni a Montecilfone, in una riunione del pd. Molise.

Con l'ing. Pasquale MARCANTONIO di Guglionesi (CB) e Jonny Lucio MANUELE di Termoli (CB).

Come arrivare? Non è facile sono alla soglia di 50 anni attività di volontariato, come tutti della mia generazione, non pensiamo altro di lasciare alle nuove generazioni spazio di rinnovamento ed uguaglianza sociale. Democrazia diretta si può raggiungere, con un referendum tipo quello del divorzio del 1974.

Ginevra, 14 aprile e Montecilfone, 08 settembre 2012 Un caro saluto Giuseppe IONATA

Oggi 04 giugno 2013 aggiungo :

Con i risultati delle elezioni politiche, febbraio 2013 mi mordo le dita di non aver lanciato prima la proposta sopra indicata.
Sono convinto; che la campagna elettorale sarebbe stata più responsabile per tutti, ed il Governo si formava per legge.
Un secondo errore; modestamente penso di aver fatto la mia parte già per l'elaborazione dello statuto per costituire a Ginevra il comitato l'Italia che vogliamo di Romano PRODI.
L'idea l'avevo sempre presente, l'errore che ho fatto, di non aver proposto un punto all'ordine del giorno.

On. amiche (ci) iscritte (i) al PD sono convinto di aver fatto cosa utile, non dico altro, firma l'adesione.
Volerci bene siete tutti vincenti, meglio dire siamo tutti vincenti italiane (i) che non aspettano altro, il rinnovo del PD e dell'Italia stessa.
Mi rammarico del mio ritardo il momento buono sarebbe stato in questo periodo, l'elettorato è stanco e fa fatica dare fiducia.

Effetti da non sottovalutare anche fuori d'Italia :

Da analizzare la Germania “fare una coalizione dopo sarebbe meglio farla prima”.
La Francia fiducia al presidente “non dura più di 5 anni”.
I risultati dell'Inghilterra.

I massacri nel mondo.

La proposta viene dalla base, auguro di accettarla, a titolo di un nuovo modello politico sociale nel profilo di pace universale.
La pace per il futuro non dovrà essere una conquista di una persona, nemmeno di un gruppo di persone che vincono per una volta o più volte.
La pace dovrà essere un progresso universale, si può conquistare con democrazia diretta.

Rinnovo i saluti, congiuntamente con Cirino CALTABIANO, Ing. Pasquale MARCANTONIO e Jonny Lucio EMANUELE.

Ginevra, 29 novembre 2013             
                                                           Giuseppe IONATA.

Ho scritto una prima lettera il 14 aprile 2012 (rivista più volte). Giugno 2012 a Montecilfone C.B. in una riunione PD Molise ho comunicato il progetto, in seguito il segretario mi conferma di aver trasmesso la mia lettera in direzione nazionale PD.

Ho comunicato il progetto il 09 novembre 2013 al Congresso del circolo pd. di Ginevra.

Il 25 febbraio 2014 ho preso contatto con il segretario nazionale del pd. Svizzera, Michele SCHIAVONE, il quale mi ha offerto l'opportunità di presentare il progetto al Congresso nazionale Svizzera a Losanna il 23 marzo 2014.
Il progetto è stato approvato tacitamente, in presenza del responsabile PD all'estero Eugenio MARINO.
Il 27 febbraio 2014, per la prima volta partecipo all'Assemblea Euro socialisti di Ginevra, porto una nota scritta per proporre ed incoraggiare tutti i Paesi Europei e non, di avviarsi al progetto, democrazia diretta. Risposta?........ il Presidente ha già provveduto, sono già in esame del progetto democrazia diretta.
Il 22 novembre 2014 in assemblea ordinaria il progetto democrazia diretta è stato inserito nel programma 2015.

Fin qui ho mantenuto in segreto :

Ho parlato del progetto a miei amici attivisti, tutti approvano che l'idea è eccellente, tra questi un consigliere visto per la prima volta, mi da coraggio di iniziare al più presto, afferma; questo è il periodo buono.

Il circolo pd. di Guglionesi CB regione Molise, in assemblea del 26 agosto 2014 ha dato vita ad una commissione promotore per l'Italia :
Hanno aderito: Avv. BELLOTTI Mario, Di CARLO Marinella, DESIDERIO Gioacchino, ARISTOTILE Giuseppe, Di TOMMASO Francesco, MARCANTONIO Pasquale, MANUELE Jonny Lucio.


(Ultimi ritocchi; Ginevra, dicembre 2014)